• 7 Febbraio 2019

FinScience, unica italiana tra le top 25 startup europee ad alta tecnologia.

FinScience, unica italiana tra le top 25 startup europee ad alta tecnologia.

1024 597 FinScience

FinScience, oggi parte di Datrix – gruppo specializzato in applicazioni di Intelligenza Artificiale per la trasformazione e la crescita data-driven delle aziende – è l’unica startup italiana citata dal sito Siliconrepublic.com in una short list di 25 nuove aziende europee da tenere d’occhio nel 2019.

La lista – pubblicata su uno dei siti specializzati in tecnologia più visitati in Europa – raggruppa le startup create nel Vecchio Continente che lavorano in ambiti tecnologici di alto livello: dalla Intelligenza Artificiale ai Big Data, dalla Realtà Aumentata alla Robotica.

L’offerta FinScience è tra le poche specializzate nell’ambito fintech, e il riconoscimento di Siliconrepublic.com dimostra ancora una volta che la direzione intrapresa nel 2017 dai suoi fondatori, ex top manager di Google, è corretta.

I mercati finanziario e assicurativo sono certamente quelli che hanno recepito per primi le opportunità di un approccio data-driven al business. Anche in Italia alcune società specializzate nella gestione del risparmio stanno già ricorrendo ad algoritmi cognitivi e predittivi per individuare i temi, i settori ed i titoli più interessanti da proporre alla clientela.

È proprio dall’incontro tra gli strumenti di Intelligenza Artificiale e l’esperienza umana che nasce l’approccio Quantamental, pensato appositamente per innovare i modelli di gestione del rischio e di investimento dell’Asset Management, attraverso la combinazione di dati tradizionali e Alternative Data.

In ambito assicurativo, invece, la combinazione ha già permesso di costruire algoritmi molto più affidabili per il calcolo del rischio assicurativo.

Il riconoscimento di Siliconrepublic.com ci onora e ci sprona a fare ancora di più – afferma Fabrizio Milano d’Aragona, co-founder di Datrix e CEO di FinScience -. Soprattutto in termini di diffusione dell’approccio data-driven nelle aziende, infatti, c’è ancora molta strada e formazione da fare, nonostante nella nostra esperienza un progetto modulato correttamente abbia sempre portato a rapide accelerazioni del business”.

Vai al sito Siliconrepublic.com per approfondire.